Prezzo
Prezzo - slider
110750
In Sconto!
In Sconto!
Soggetto principale
Soggetto principale
ORDINA PER
SOGGETTI SECONDARI
Clicca qui
SOGGETTI SECONDARI
Vedi di più
Secolo
Secolo
Tipologia
Tipologia
Importante menu su Carte porcelaine

Menu du Diner, [Torino], 14 marzo 1868

Strepitoso menu su Carte porcelaine stampato dalla litografia Doyen di Torino, con ogni probabilità per un importante pranzo ufficiale vista la ricchezza del supporto e la fine scelta gastronomica della lista delle vivande. I vini abbinati alle portate confermano l'eccezionalità dell'evento: dal Marsala Vierge che accompagna il Consommé de Volaille à l'Italienne, al Petit Bordeaux, l'Hermitage rouge, Johannisberger, Chateau Margaux e Champagne Napoléon frappé. Leggi la scheda completa...
300,00 
Menu Reale
Importante menu su Carte porcelaine

Menu du Diner, [Torino], 14 marzo 1868

Strepitoso menu su Carte porcelaine stampato dalla litografia Doyen di Torino, con ogni probabilità per un importante pranzo ufficiale vista la ricchezza del supporto e la fine scelta gastronomica della lista delle vivande. I vini abbinati alle portate confermano l'eccezionalità dell'evento: dal Marsala Vierge che accompagna il Consommé de Volaille à l'Italienne, al Petit Bordeaux, l'Hermitage rouge, Johannisberger, Chateau Margaux e Champagne Napoléon frappé. Leggi la scheda completa...
300,00 
Straordinario menu del Chedivé Isma'il Pascià per il matrimonio del futuro Chedivè d'Egitto

Menu du Diner donné par Son Altesse le Khedive d'Egypte en l'honneur des Mariages des Princes et Princesses S.A. le Prince Mohammed Twfick Pacha... Il Cairo, 15 gennaio 1873.

Straordinario documento storico che testimonia il banchetto offerto da Isma'il Pacha, il Magnifico, nel palazzo reale del Cairo il 15 gennaio 1873, in occasione delle nozze del principe Mohammed Tawfick Pacha, futuro erede del Chedivé, con la principessa Emina Ilhamy. Lo stesso banchetto celebra anche le contemporanee nozze dei figli minori di Isma'il Pascià, i principi Hussein Pacha, Hassan Pacha e Tousson Pacha. Se la lista delle vivande è degna dell'occasione e contempla 16 portate,  la lista dei vini è un vero e proprio paradiso: dopo Sherry e Madera e prima di Champagne e Liquori assortiti, infatti, si susseguono Haut Sauternes, Chateau d'Yquem, Chateau Lafitte e Chateau Margaux. Per capire bene l'importanza dell'oggetto, leggetevi la scheda completa!
Menu Reale
Straordinario menu del Chedivé Isma'il Pascià per il matrimonio del futuro Chedivè d'Egitto

Menu du Diner donné par Son Altesse le Khedive d'Egypte en l'honneur des Mariages des Princes et Princesses S.A. le Prince Mohammed Twfick Pacha... Il Cairo, 15 gennaio 1873.

Straordinario documento storico che testimonia il banchetto offerto da Isma'il Pacha, il Magnifico, nel palazzo reale del Cairo il 15 gennaio 1873, in occasione delle nozze del principe Mohammed Tawfick Pacha, futuro erede del Chedivé, con la principessa Emina Ilhamy. Lo stesso banchetto celebra anche le contemporanee nozze dei figli minori di Isma'il Pascià, i principi Hussein Pacha, Hassan Pacha e Tousson Pacha. Se la lista delle vivande è degna dell'occasione e contempla 16 portate,  la lista dei vini è un vero e proprio paradiso: dopo Sherry e Madera e prima di Champagne e Liquori assortiti, infatti, si susseguono Haut Sauternes, Chateau d'Yquem, Chateau Lafitte e Chateau Margaux. Per capire bene l'importanza dell'oggetto, leggetevi la scheda completa!
750,00 
IGP ante litteram

Menu per pranzo Reale di Vittorio Emanuele III, probabilmente tenutosi a Roma, 14 gennaio 1933.

Il Re, ormai, è suddito del Partito. Prova ne è lo stemma Savoia sorretto dai fasci e l'utilizzo esclusivo dell'italiano nella lista del pranzo, che sostituisce ormai da un po' il tradizionale francese, che fino agli anni '20 era la sola lingua delle minute reali. Lo spirito italico è forte anche nella scelta dei piatti e nelle denominazioni regionali: dopo un Ristretto in tazza, infatti, vengono servite Spigole del Tirreno, Agnello degli Abruzzi al forno, Petti di Fagiano Duca d'Urbino ed Asparagi alla Milanese. Italianissimi anche i vini: Orvieto secco, Capri rosso, Barolo vecchio e Spumante d'Alba.
Menu privato, Menu Reale
IGP ante litteram

Menu per pranzo Reale di Vittorio Emanuele III, probabilmente tenutosi a Roma, 14 gennaio 1933.

Il Re, ormai, è suddito del Partito. Prova ne è lo stemma Savoia sorretto dai fasci e l'utilizzo esclusivo dell'italiano nella lista del pranzo, che sostituisce ormai da un po' il tradizionale francese, che fino agli anni '20 era la sola lingua delle minute reali. Lo spirito italico è forte anche nella scelta dei piatti e nelle denominazioni regionali: dopo un Ristretto in tazza, infatti, vengono servite Spigole del Tirreno, Agnello degli Abruzzi al forno, Petti di Fagiano Duca d'Urbino ed Asparagi alla Milanese. Italianissimi anche i vini: Orvieto secco, Capri rosso, Barolo vecchio e Spumante d'Alba.
110,00 
Splendido menu ufficiale, probabilmente legato alla nascita della moderna Aviazione Italiana

Menu per un pranzo ufficiale di Vittorio Emanuele III, Roma, 8 aprile 1923.

Splendido menu di un pranzo ufficiale romano di Vittorio Emanuele III, che ormai conta come il due di coppe - regnando bastoni. Con il primo gennaio del 1923 viene infatti sciolta la Guardia Regia, sostituita dalla milizia fascista e la monarchia comincia a scomparire dal ruolo pubblico effettivo e decisionale nonostante le dimostrazioni di devozione e fedeltà - popolari e politiche - registrate in occasione delle visite del re a Napoli e a Torino. E l'otto di Aprile Vittorio Emanuele è a Roma, probabilmente per qualche evento legato alla nascita della Regia Aviazione, come da atto normativo 685, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 di aprile, appena quattro giorni prima di questo pranzo.
Fascismo, Menu Reale
Splendido menu ufficiale, probabilmente legato alla nascita della moderna Aviazione Italiana

Menu per un pranzo ufficiale di Vittorio Emanuele III, Roma, 8 aprile 1923.

Splendido menu di un pranzo ufficiale romano di Vittorio Emanuele III, che ormai conta come il due di coppe - regnando bastoni. Con il primo gennaio del 1923 viene infatti sciolta la Guardia Regia, sostituita dalla milizia fascista e la monarchia comincia a scomparire dal ruolo pubblico effettivo e decisionale nonostante le dimostrazioni di devozione e fedeltà - popolari e politiche - registrate in occasione delle visite del re a Napoli e a Torino. E l'otto di Aprile Vittorio Emanuele è a Roma, probabilmente per qualche evento legato alla nascita della Regia Aviazione, come da atto normativo 685, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 di aprile, appena quattro giorni prima di questo pranzo.
235,00