Congregazione dell'Indice - Papa Benedetto XIV, Index Librorum Prohibitorum Sanctissimi Domini nostri Benedicti XIV Pontificis Maximi Iussu. Recognitus, atque editus. Romae, Ex Typographia Rev. Camerae Apostolicae, 1758

Prima edizione dell'Indice di Benedetto XIV, il primo a cancellare il divieto di lettura della Bibbia cattolica tradotta dal latino nelle lingue nazionali
  • CATEGORIA
  • AUTORE
  • EDITORE
  • Secolo
  • ANNO
  • Rarità
  • SPEDIZIONE
1758
6/10
GRATUITA

800,00 

CATEGORIA

AUTORE

EDITORE

SECOLO

ANNO DI STAMPA

1758

Rarità

6/10

SPEDIZIONE

800,00 

Congregazione dell’Indice – Papa Benedetto XIV, Index Librorum Prohibitorum Sanctissimi Domini nostri Benedicti XIV Pontificis Maximi Iussu. Recognitus, atque editus. Romae, Ex Typographia Rev. Camerae Apostolicae, 1758.

In 8° (195×130). Pagine lvi, 320. Antiporta calcografica e stemma calcografico di Papa Benedetto XIV al frontespizio. Legatura coeva in cartone alla rustica, antica etichetta al dorso. Ottimo esemplare in barbe.

Prima edizione dell’Indice emesso da Benedetto XIV, particolarmente importante nella storia editoriale degli Indices in quanto il primo a cancellare il divieto di lettura della Bibbia cattolica nelle traduzioni delle varie lingue nazionali. In quest’edizione inoltre fu addolcita la proibizione generale sui testi pro-eliocentristi, anche se le copie non censurate continuarono a essere vietate. Pertanto, il Dialogo di Galileo  e l’Epitome Astronomiae Copernicae di Kepler (p. 143) sono ancora inserite nella lista, così come il De Revolutionibus di Copernico, ma con l’avvertenza discrezionale: “Nisi fuerint correcti juxta emendationem editam anno 1620” [a meno che non siano corretti in conformità con la correzione pubblicata nel 1620]. L’edizione è impreziosita da una bellissima antiporta incisa in rame da Antonio Fabbri raffigurante un rogo di libri con la classica citazione dagli Atti degli Apostoli (XIX.V.19): ‘Multi eorum, qui fuerant curiosa sectati, contulerunt Libros, et combusserunt coram omnibus’ [Molti di quelli che erano stati curiosi di seguirli, portarono dei libri e li bruciarono davanti a tutti].

Heilbron, pp. 262-63; De Bujanda, p. 8

VISTI DI RECENTE

PRODOTTI CORRELATI