Il Mio Carrello

Jean Zuallart
Jean Zuallart
L'autore di uno dei più famosi libri di viaggio di pellegrinaggio del Cinquecento

Jean Zuallart (1541-1634) è stato il sindaco di Ath en Hainaut dal 1584 al 1634. È l'autore di una descrizione della Terra Santa che ha visitato come pellegrino nel 1586.

Durante il suo viaggio a Roma nel 1585 con Philippe de Mérode, barone di Frentzen, che gli aveva chiesto di accompagnarlo nei suoi viaggi in Italia e in Germania, Mérode gli fece promettere di seguirlo ovunque volesse andare. Dopo aver ottenuto la sua parola, gli propose di fare un viaggio in Terra Santa. Zuallart, dopo alcune obiezioni, accettò la richiesta del suo pupillo e, per trarre maggior profitto dal suo viaggio, imparò a disegnare per quattro mesi.

Il 29 giugno 1586, Zuallart e Mérode partirono con due ecclesiastici, Domenico Danesi, cappellano del papa, Marin van den Zande, canonico di Cambrai, e altre persone. Dopo aver fatto una sosta a Tripoli in Siria, i viaggiatori sbarcarono a Jaffa il 25 agosto e visitarono Gerusalemme e Betlemme. Il 9 settembre ripresero il cammino verso l'Europa e il 25 novembre arrivarono nel porto di Venezia dove Zuallart cominciò a scrivere l'opera che lo rese per sempre celebre: Il Devotissimo Viaggio di Gerusalemme.

OPERE DISPONIBILI DI Zuallart Jean

0,00€
Jean Zuallart
Jean Zuallart

Jean Zuallart (1541-1634) è stato il sindaco di Ath en Hainaut dal 1584 al 1634. È l'autore di una descrizione della Terra Santa che ha visitato come pellegrino nel 1586.

Durante il suo viaggio a Roma nel 1585 con Philippe de Mérode, barone di Frentzen, che gli aveva chiesto di accompagnarlo nei suoi viaggi in Italia e in Germania, Mérode gli fece promettere di seguirlo ovunque volesse andare. Dopo aver ottenuto la sua parola, gli propose di fare un viaggio in Terra Santa. Zuallart, dopo alcune obiezioni, accettò la richiesta del suo pupillo e, per trarre maggior profitto dal suo viaggio, imparò a disegnare per quattro mesi.

Il 29 giugno 1586, Zuallart e Mérode partirono con due ecclesiastici, Domenico Danesi, cappellano del papa, Marin van den Zande, canonico di Cambrai, e altre persone. Dopo aver fatto una sosta a Tripoli in Siria, i viaggiatori sbarcarono a Jaffa il 25 agosto e visitarono Gerusalemme e Betlemme. Il 9 settembre ripresero il cammino verso l'Europa e il 25 novembre arrivarono nel porto di Venezia dove Zuallart cominciò a scrivere l'opera che lo rese per sempre celebre: Il Devotissimo Viaggio di Gerusalemme.

OPERE DISPONIBILI DI Zuallart Jean